Presentazione dell'Istituto


L’ Istituto di Istruzione Superiore Rolando da Piazzola è un polo scolastico con sede a Piazzola sul Brenta, a circa 15 km da Cittadella e 17 km da Padova, che accoglie oltre 700 studenti provenienti dalla città e dal territorio limitrofo che, per posizione geografica, confini e accessibilità, si rivolge a tre province, Padova, Vicenza e Treviso.

L’offerta formativa proposta alle famiglie in questi ultimi anni è il frutto di un’esperienza consolidata nel tempo che, fin dagli anni Ottanta, ha visto crescere la risorsa scolastica inizialmente come Istituto Tecnico Commerciale e poi come Liceo Scientifico e Istituto Professionale per i Servizi Sociali.

Il riordino dei cicli della scuola secondaria superiore, varato in risposta ai criteri di razionalizzazione del sistema scolastico italiano e alle raccomandazioni del Consiglio Europeo in materia di sistemi di formazione, porta l’Istituto a rinnovare la propria offerta formativa con l’istituzione di:
- un percorso liceale caratterizzato da un corso di Liceo Scientifico tradizionale e un corso di Liceo Scientifico con opzione Scienze Applicate;
- un percorso tecnico nel settore economico anch’esso con una doppia offerta, il corso di Amministrazione Finanza e Marketing, con un profilo più giuridico-economico, e il corso di Relazioni Internazionali per il Marketing, più attento alle dinamiche aziendali internazionali e con lo studio di tre lingue straniere;
- un percorso professionale nel settore dei Servizi per la Sanità e l'Assistenza Sociale.

Nonostante il continuo cambiamento resosi necessario dall’esigenze normative e dalla domanda territoriale, la preziosa esperienza sinergica costruita e maturata negli anni pervade più che mai l’offerta formativa attuale dell’Istituto, il cui valore aggiunto sta nel contenere in sé caratteristiche peculiari a ciascun ordinamento (liceale, tecnico e professionale) e nel saperle mettere in gioco in un continuo interscambio tra docenti e studenti grazie a una progettualità trasversale attenta al sostegno della didattica e della formazione (continuo dialogo con il mondo del lavoro e proposta di esperienze di alternanza scuola-lavoro), della maturazione dell’individuo e delle proprie relazioni (attività sportive e progetti a sostegno della persona), dello sviluppo di una cittadinanza attiva con rispetto per tutte le culture (progetti di mobilità all’estero).

Pubblicata il 31-12-2017